Cerca nel blog

Traduci - seleziona lingua

Le zeppole al forno


Le zeppole al forno.

zeppole al forno


Le zeppole sono un dolce tipico del centro-sud Italia  che si prepara principalmente in occasione della festa del papà, il 19 marzo,  si tratta di  una base di pasta per bignè che generalmente viene fritta e farcita con crema pasticcera; in alternativa si può preparare una versione più leggera, non per questo meno gustosa,  cucinandole in forno.

  

Fare la pasta choux o pasta per bignè  non è semplicissimo, o meglio, è relativamente facile, basta poco per commettere qualche  errore che può irrimediabilmente compromettere il risultato finle.

Innanzitutto la pasta per bignè ha bisogno di due tipi di cottura : la prima in pentola e la seconda in forno o in olio bollente.

Per la cottura in forno inoltre bisogna fare molta attenzione alla temperatura che è fondamentale per far cuocere alla perfezione la pasta : deve essere più alta per i primi minuti e meno nell'ultima parte di cottura con cui il bignè deve asciugare e "seccare" un po'.

Ricordo inoltre che ogni forno è diverso dall'altro quindi  i tempi e le temperature indicati nelle ricette variano sensibilmente da forno a forno e ognuno deve imparare a dosare il proprio.

Per la preparazione di circa 15 zeppole occorrono :


250 ml di acqua
100 g di burro
1/2 cucchiaino di zucchero
1 pizzico di sale
150 g di farina 00
4 uova medie

Per la farcitura occorre :

circa 1,2 kg di crema pasticcera di cui trovate la ricetta qui

Per guarnire:

zucchero a velo vanigliato q.b. 
amarene sciroppate o ciliegie candite

Preparazione della pasta bignè :


In un pentolino abbastanza capiente portare ad ebllizione l'acqua con zucchero e sale. 

Togliere dal fuoco e unire la farina tutta in una volta. 
Incorporare bene la farina e far intiepidire il composto. 
Unire le uova aggiungendole una per volta. 
Qui trovate  la ricetta passo-passo per la pasta bignè.
A questo punto si otterrà una crema un po' densa che va inserita in una sacca da pasticcere con bocchetta a stella, apertura grande.

Foderare una ampia teglia con della carta forno e su questa, ben distanziate fra loro, formare delle "ciambelle" di circa 9 -  10 cm di diametro lsciando un buco al centro di non più di 3 cm.

A questo punto cuocere in forno a 220 ° c per i primi 15 minuti e abbassare a 180° c per altri 12 - 15 minuti. 
Negli ultimi 2-3 minuti di cottura si può socchiudere leggermente lo sportello del forno  per favorire la fuoriuscita del vapore in modo che le zeppole asciughino bene.

Disporre le zeppole in piattini da portata in cui verranno servite, tagliarle a metà in orizzontale  e farcire con crema pasticcera , spolverare di zucchero  velo e , per finire,  guarnire con ciliegie candite o amarene sciroppate.

Se vi avanzano delle zeppole vuote, una volta fredde, potete surgelarle. 
Invece  se le chiudete nei sacchetti di plastica senza surgelarle diventano molli e gommose.









Irish coffee


irish coffee



Non mi sono improvvisamente data all'alcool, anzi ,. . . sono più sobria che mai.
In Irlanda in questi giorni ci sono stati i  festeggiamenti per San Patrizio e mi è venuta voglia di preparare questa ricetta tipica Irlandese.
Ieri, San Patrik 's day, ho "costretto i nostri amici a venire da noi per bere tutti insieme un bel irish coffee, dopo una certa riluttanza iniziale, visto che siamo tutti più o meno astemi, devo dire che alla fine eravamo tutti contenti (sarà stato l'effetto del wiskey  :D 
L'irish coffee è stato il primo contatto "culinario" che ho avuto con questa Nazione e sinceramente (a parte la guinness) non ne ricordo molti altri.
L'ho assaggiato qualche volta quando in compagnia degli amici si finiva la serata in un pub, a Fiuggi, dove ci rifugiavamo a chiacchierare nelle fredde sere d'inverno: niente di meglio, per riscaldarsi e tenersi svegli, di uno di questi super-alcolici caffè. 

Irish coffee



Ingredienti per 2 persone :

8 cucchiai di panna leggermente montata(circa 100 ml)
4 cucchiaini di zucchero di canna
6 cucchiai di whiskey (io ho usato il Jameson)
4 tazzine di caffè molto caldo

e poco zucchero di canna per guarnire

Preparazione:

Montare un po' la panna per renderla densa ( non a neve).
Mettere 3 cucchiai di whiskey  in ogni bicchiere e aggiungere 2 tazze di caffè leggermente zuccherato in ognuno.
Sulla superficie  mettere qualche cucchiaio di panna montata  (facendola cadere dal dorso di un cucchiaio tenuto rovesciato sopra il bicchiere in modo che non cada a picco e vada a fondo), poi spolverizzare con un po' di zucchero di canna.
Per mantenere il caffè caldo meglio riscaldare  il bicchiere dove si verserà il drink con dell'acqua o vapore bollente.

Io ne ho fatto delle porzioni ridotte con un solo caffè perchè altrimenti non saremmo riusciti a finirli.

Fondamentale per questa bevanda è la buona qualità del wiskey e anche la teperatura del caffè, deve essere molto caldo.

Cookies


i cookies



I cookies  sono dei croccanti biscotti con gocce di cioccolato fondente, tipici della cucina americana.
Sono stati inventati per caso agli inizi del '900 da una donna americana che lavorava in un Hotel, i clienti li apprezzarono talmente tanto che da allora divennero uno dei biscotti più conosciuti degli Stati Uniti.


Preparare i cookies  è davvero molto semplice.


I cookies si riconoscono per la loro forma  un po' irregolare, la croccantezza del biscotto e il gusto prevalente del cioccolato che va sminuzzato grossolanamente, si deve sentire sotto i denti ..... in alternativa si possono usare le gocce di cioccolato, ma  il cioccolato tagliato a pezzi grossolanamente con il coltello gli conferisce un aspetto più grezzo, tipico dei cookies.
Questi biscotti sono perfetti da consumare a  colazine, ma vanno benissimo anche per  una gustosa merenda .
Devono essere belli grandi, almeno 6-7 cm di diametro.

Io li preparo con l'infallibile ricetta di Luca Montersino, la trovo perfetta, equilibrata nelle dosi degli ingredienti e nel gusto.

Cookies


ingredienti
per circa 35 biscotti di circa 6 cm di diametro

difficoltà : facile *
tempo di preparazione : 10 minuti
cottura : 12-13 minuti

330 g di farina per dolci (debole)
200 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente
2 uova medio-piccole
145 g di zucchero di canna grezzo
2 cucchia di miele
120 g di cioccolato fondente sminuzzato
1 pizzico di bicarbonato
1 cucchiaino raso di lievito per dolci
1/2 bacca di vaniglia
1 pizzico di sale


Preparazione:

Lavorare insieme burro, zucchero, miele e sale, montando un po' il composto con una frusta o un cucchiaio di legno.

Unire poi un po' per volta le uova leggermente sbattute.

Aggiungere la farina a cui abbiamo mescolato lievito e bicarbonato e infine il cioccolato. 

A questo punto sarebbe meglio infilare tutto in una sacca da pasticcere con bocchetta larga e liscia e fare dei mucchietti sulla carta forno ben distanziati tra loro. 
Io li faccio con le mani, ma l'impasto è piuttosto appiccicoso, sarebbe  meglio usare un cucchiaio. Non importa se la forma è un po' irregolare, questa è un po' la loro caratteristica.
Schiacciare leggermente con le mani i mucchietti di impasto.

Cuocere in forno preriscaldato a 180 ° c  per circa 10-12 minuti, fino a che i bordi del biscotto iniziano a diventare dorati. 

Cose importanti da non sottovalutare :
  • Considerate che in cottura raddoppiano di volume.
  • Non posizionarli troppo in basso nel forno altrimenti il fondo cuoce troppo.
  • Appena sfornati saranno morbidi, ma una volta freddi diventeranno croccanti.

cookies

Spaghetti alla puttanesca


spaghetti alla puttanesca


Gli spaghetti alla puttanesca non li cucino quasi mai perchè a casa mia non piacciono molto i capperi e allora quando propongo questo primo, gustoso e veloce, tutti storcono un po' il naso, io invece li adoro.

Qualche giorno fa mi sono detta : perchè per una volta non assecondo i miei di gusti in barba alle lamentele altrui!?
Ed eccoli , un gustoso piatto di spaghetti alla puttanesca fumanti, li ho divorati in un attimo. 
Anche mio figlio che in un primo momento ha avuto da ridire poi  ha pulito il piatto.


Spaghetti alla puttanesca

ingredienti per 4 persone

400 g di spaghetti 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
4 filetti di  acciughe sott'olio  pestate
1
spicchio d'aglio tritato finemente 100 g d'olive nere snocciolate e tagliate
(olive tipo Gaeta o Taggiasche, oppure nere cotte al forno)
un cucchiaio di capperi salati lavati e tritati grossolanamente 400 g di pomodori pelati un cucchiaio di prezzemolo tritato sale q.b.

Preparazione

difficotà : facile

tempo di preparazione : 20 minuti

Mettete sul fuoco una padella piuttosto larga e fatevi scaldare  l’olio, quindi aggiungete l’aglio tagliato finemente e le acciughe  precedentemente sminuzzate.
Appena l’aglio inizia a dorare e le acciughe si sciolgono, unite le olive snocciolate e tagliate a metà, i capperi tritati grossolanamente e i pomodori pelati.
Fate quindi insaporire la salsa a fuoco alto per pochi secondi mescolando continuamente.Aggiustate di sale, ne serve poco perchè olive, capperi e acciughe sono già salati.
Intanto lessate gli spaghetti  in abbondante acqua, non troppo salata, scolateli e poneteli nella ciotola in cui li servirete, quindi ricopriteli con la salsa calda  e cospargete di prezzemolo tritato.
Mescolate e servite ben  caldi.


Il didò fatto in casa . . . una ricetta non-ricetta .





didò fatto in casa - home made -


Cosa facciamo in casa in queste incerte giornate di fine inverno in cui il tempo è troppo variabile  e  spesso non si può andare fuori a giocare?? Durante il fine settimana le giornate in casa con i bambini possono essere interminabili soprattutto quando loro cominciano ad annoiarsi.

Per farli divertire e passare qualche ora in modo piacevole e creativo possiamo preparare la pasta modellabile (tipo didò) e giocare un po' insieme a loro !!

La "formula magica"  si trova in numerosi blog ed è presente nel web ormai da diversi anni, non saprei dirvi qual'è la fonte che l'ha pubblicata per prima. 

Il didò


Ingredienti per circa 500 g di pasta modellabile



2 tazze di farina
1 tazza di sale fino - frullato per renderlo ancora più fine -
1/2 tazza di maizena
2 cucchiai olio di semi
1 bustina di cremor tartaro
2 tazze di acqua
coloranti alimentari a scelta



Come si prepara?


Come unità di misura si utilizza una tazza .
Si versato la farina, il sale precedentemente ridotto in polvere ed il cremor tartato in un mixer, poi si mescola il tutto.
Ora aggiungiamo olio ed acqua e  frulliamo ancora.

A questo punto si versa il composto, che è molliccio e un po' appiccicoso, in un tegame e si fa rapprendere continuando a mescolare a fuoco moderato e per pochi minuti.

Come suggerito dalle diverse ricette presenti in rete bisogna versare  il composto ancora cremoso su un panno umido e, una volta che si è un pò raffreddato, va lavorato con le mani unte di olio per amalgamarlo bene.

 
Ora la pasta si può colorare  del colore che si preferisce ( naturalmente se si ha intenzione di fare una pasta di molti colori va suddivisa quando è neutra e ogni pezzo colorato a parte).
 


didò fatto in casa - home made -


Ecco ora siamo pronti a giocare con il didò!
Conservato in barattoli ermetici o sacchetti del freezer dura anche diversi mesi.



Ti piace il mio blog? Votalo su net-parade ! clicca sul banner sotto!

siti web

Trovi le mie ricette su gustosaricerca

Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette

Il bloggatore

Petitchef

Ricette di cucina

Riconoscimento Net-parade

sito web

Net parade

indicizzazione nei motori di ricerca

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza
piccole soddisfazioni

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza
Grazie!!

Contest "Sulemaniche"

Contest "Sulemaniche"
Sono arrivata tra i finalisti !!