Cerca nel blog

Traduci - seleziona lingua

5 idee per stuzzichini e dolcetti mostruosi da preparare all'ultimo momento - Halloween 2013

Halloween 2013
Ci siamo.... mancano poche ore e sarà di nuovo Halloween : la notte delle streghe e dei folletti.
Anche quest'anno ci apprestiamo a festeggiare questa ricorrenza, entrata ormai prepotentemente nei nostri costumi, con una piccola festa per i bambini.
Loro la vivono a tutti gli effetti come una divertente festa in maschera ( a tema horror naturalmente) e a noi piace perchè ci divertiamo ancor prima che cominci, quando ci mettiamo ad addobbare casa e a preparare insieme dolcetti mostruosi.

Vi do solo qualche idea. 
Quest'anno non ho molto tempo  per questo preparerò dolcetti e stuzzichini super veloci, naturalmente mi aiuteranno i miei bambini e  sono sicura che ci divertiremo moltissimo.


Ricette e idee.


Piccoli scorci di cimitero 




Ingredienti per 20 porzioni 

1 busta di preparato per budino al cioccolato 
biscotti di frolla a forma di lapide o pavesini
biscotti al cacao tipo pan di stelle 
(o cereali al cacao rice crispys)
cioccolato fondente fuso q.b. 
(o pennarello nero edibile)
20 biscotti pavesini
20 bicchierini di plastica trasparente usa e getta
Preparazione :

Preparate il budino secondo la ricetta e riempire i bicchierini per metà. 
Lasciateli riposare e poi metteteli in frigo per almeno mezz'ora ricoperti di pellicola. 
Intanto sciogliere il cioccolato a bagnomaria e versarlo in un conetto di carta forno o una sacca da pasticcere con foro piccolo 1-1,5 mm . 
Scrivere sul dorso dei biscotti pavesini la sigla R.I.P.  con il cioccolato fuso, oppure con un pennarello edibile.


Quando i budini si saranno rappresi versare del biscotto pan di stelle  o dei cereali rice crispys sulla superficie di ognuno e inserire in ogni bicchierino un biscotto con la scritta rip in alto.
Avremo così ottenuto dei piccoli e tetri scorci di cimitero. 

 
Batuffolli insanguinati

Ingredienti :

1 grande barattolo di vetro o un vaso dall'apertura larga
marshmallow bianchi
colorante alimentare rosso

Preparazione:

In un piattino mescolare un po' di colorante alimentare rosso con dell'acqua. Intingervi solo la punta di una delle estremità di ogni marshmallow . 
Metterli ad asciugare su un foglio di carta da cucina. 
Quando saranno ben asciutti riempire il barattolo di vetro. 
Avremo così ottenuto un vaso pieno di batuffoli di cotone insanguinati.

Bulbi oculari spaventosi

ingredienti :
panna cotta (vedi ricetta qui)
2 kiwi
uno stampo in silicome con formine semisferiche (vedi foto sotto)


o tazzine da caffè - coppette con fondo liscio
marmellata di fragole o lamponi 


stampi in silicone per semisfere


Preparazione :


Preparare la panna cotta (ricetta qui - senza mettere i semi di vaniglia) e versarla negli stampini semisferici in silicone leggermente inumiditi (questo farà si che non attaccheranno). Al posto degli stampini in silicone si possono usare delle ciotoline con fondo liscio o tazzine da caffè.
Farla rapprendere in frigo, sformarla adagiandola con la parte liscia verso il basso su un piatto da portata dove avremo versato un leggero strato di marmellata . 
A questo punto disporre su ogni semi-sfera di panna cotta una fettina di kiwi che rappresenterà l'iride dell'occhio mostruoso.

Di seguito alcune  foto delle mie ricette di Halloween degli anni scorsi. 

Cliccando sul nome di ogni foto si aprirà la pagina della ricetta relativa.

dita mozzate

mummiette
Mummiette



ingredienti :

wurstel

pasta sfoglia

a piacere per decorare ketchup o senape



le mummiette sono semplici e rapidissime da realizzare

basta ritagliare delle strisce di pasta sfoglia larghe circa 1/2 cm e avvolgere tutto il wurstel cercando di lasciare scoperta una piccola parte (che rappresenta il viso della mummia) e cuocere in forno a 160° fino a doratura, si possono poi realizzare gli occhi della mummia con kethup o senape per rendere il tutto più realistico . . .





spaventosi biscotti di frolla










La pasta frolla e la mezza-frolla. Come renderle più friabili o più croccanti.



2 anni di blog !!!




A due anni dall'inizio di questa avventura del blog sono felicissima dei progressi e dei risultati raggiunti .
Solo per citare qualche numero circa 150.000 visualizzazioni di pagine, 190 post pubblicati e svariate centinaia di commenti . . . . ancora non ci credo !! Grazie !!!

Mai avrei pensato di poter dare, ma soprattutto di ricevere tanto : ringrazio i parenti ed amici che sono stati fin dall'inizio i miei primi sostenitori ( e continuano ad esserlo); ringrazio tutte le persone che passano di qui e leggono i miei post e ringrazio anche chi mi aiuta a migliorarlo criticando costruttivamente ...... è una bella avventura e spero di continuare a viverla con tutti voi.

Ho deciso di fare un post con la ricetta che uso di solito per la pasta frolla e la mezza frolla perchè gli impasti base sono i fondamentali della pasticceria.


frollini bicolore

La pasta frolla.

In base al metodo adottato per prepararla e agli ingredienti scelti si possono ottenere infinite variazioni di questa pasta base della pasticceria.
Ci sono diversi metodi per preparare la pasta frolla :

- la frolla con metodo classico
- la frolla con metodo sabbiato
- la frolla con metodo montato

La frolla tradizionale si ottiene lavorando zucchero e burro e unendo successivamente le uova un po' per volta per finire con aromi e farina.

La frolla con metodo sabbiato consiste nel lavorare innanzitutto il burro con la farina e poi unire zucchero e uova.
Con questo metodo si ottiene una frolla molto friabile. 

La frolla montata invece si ottiene lavorando e montando pian piano  il burro a pomata con lo zucchero a velo ai quali poi si aggiungono le uova leggermente sbattute e a temperatura ambiente per finire con la farina. Questo tipo di frolla è perfetta per essere lavorata con il sca à poche per realizzare frollini e pasticcini.

Mentre la frolla classica e quella sabbiata devono necessariametne riposare in frigo prima della realizzazione del prodotto finale, la frolla montata va fatta riposare solo dopo averle dato la forma desiderata, per permettere alla pasta di mantenere la forma data stabilizzando la temperatura del burro.

Nella frolla le dosi di zucchero e burro possono essere variate per variarne la consistenza :

più burro da più friabilità, mentre più zucchero da più croccantezza.

La cottura è fondamentale e per renderla più uniforme in genere si usa ungere la teglia di burro che conduce il calore rendendo la cottura più uniforme.

Ingredienti per la pasta frolla

300 g di farina 00
150 g di zucchero
150 g di burro
2 tuorli
1 uovo
un pizzico di sale
aroma di vanillina o buccia di limone
un pizzico di lieito per dolci

Come detto sopra si può procede nella realizzazione con uno dei tre metodi : classico, sabbiatura o montata.
crostata ricotta e cioccolato

La pasta mezza frolla.


Accanto alla pasta frolla così buona ma così ricca di grassi si può ottenere un impasto altrettanto buono, pur se meno burroso. 
Si tratta della pasta mezza frolla.
Io la uso spesso ed è ottima per preparare biscotti e crostate e per tutti gli scopi della frolla classica.

La pasta mezza frolla.


Ingredienti :
300 gr di farina
100 gr di burro
120 gr di zucchero
1 uovo
buccia grattata di un limone o vanillina per aromatizzare
un pizzico di sale
se necessario, qualche cucchiaio di latte
1 bustina di lievito per dolci (il lievito è facoltativo e serve a rendere l'impasto più gonfio e morbido).

Preparazione:
Si prepara come la frolla normale e quindi si può procedere con metodo classico, sabbiato o montato.
Mescolare burro a pezzetti e farina aggiungere lo zucchero, l'uovo, l'aroma buccia di limone o vanillina e il pizzico di sale. Unire infine farina e lievito e lavorare velocemente per copmattare il tutto. Probabilmente sarà necessario qualche cucchiaio di latte perchè ci sono meno burro e uova della frolla normale e quindi meno liquidi e grassi per amalgamare l'impasto.

Si lascia riposare in frigo per almeno mezz'ora.
Meglio se pressata fra due fogli di carta forno in modo da raffreddare in  fretta ed uniformemente.

Si può utilizzare per biscotti e crostate,va cucinata a 180°c per circa 30-35 minuti .


Biscotti di frolla perfetti per essere decorati .

Biscotti di frolla decorati con la glassa (foto 1)



I biscotti di frolla  decorati sono perfetti per tantissime occasioni.
Si possono ritagliare e decorare in mille modi diversi e sono estremamente scenografici, oltre che buonissimi da mangiare.

Si possono conservare per diversi giorni chiusi nelle scatole ermetiche. Potete addirittura surgelarli.


La mia ricetta  e le regole che seguo per preparare i biscotti di frolla da decorare si ispirano  a quelli del blog cakemania , a cui ho apportato lievi modifiche .

Regole per biscotti di frolla perfetti per essere decorati.


Quelle che seguono sono regole basilari universalmente riconosciute che bisogna rispettare per ottenere dei biscotti  di frolla  perfetti per essere decorati ( con la ghiaccia reale o la pasta di zucchero), esse sono necessarie affinchè il risultato sia equilibrato sia nell'aspetto che nel gusto :


- frolla povera di grassi e non troppo dolce (per bilanciare la dolcezza della glassa/copertura);

- zucchero a velo al posto del semolato per una superficie più liscia;

- spessore di almeno 5 mm (affinchè il biscotto sia ben solido anche dopo la decorazione);

- cottura breve , con superficie chiara e bordi leggermente dorati.

E questa è la ricetta .

Ricetta .

 

Biscotto di pasta frolla da decorare 

(per circa 20 biscotti di 5 cm di diametro)


Ingredienti :

1 uovo e 2 tuorli  (tenere da parte gli albumi per la glassa)
400 g di farina 00
200 g di farina manitoba
160 g di zucchero a velo
200 g / 250 g di burro
1 cucchiaio di miele (facoltativo)
1 bustina di vanillina (facoltativo)
1 pizzico di sale

Preparazione :

Se si utilizza un mixer si possono versare tutti gli ingredienti, compreso il burro a pezzetti, nel bicchiere ed azionare le lame ad intermittenza finchè inizia a raggrumarsi e raccogliersi verso il centro. 
Nel caso si proceda a mano si versa tutto in una ciotola e si lavora con le mani.
L'impasto va poi lavorato su un piano di lavoro leggermente infarinato  per compattarlo bene. 
Si avvolge nella pellicola trasparente e si lascia riposare in frigo per almeno 30'.
Una volta trascorso il tempo di riposo si riprende l'impasto e si lavora un poco con le mani per ammorbidirlo .

Si tira una sfoglia dello spessore di circa 1/2 cm  e si ricavano i biscotti ritagliandoli con le formine desiderate, che devono essere un po' infarinate per non rovinare i biscotti.

Questi si adagiano delicatamente su una placca da forno ricoperta di carta forno e si cucinano a 180 ° c per circa 10 minuti posizionandoli nella parte medio alta del forno, cioè un po' più sù del centro. 

fondo dei biscotti di frola da decorare (foto 2)


Quando i bordi diventano leggermente dorati sono pronti per essere sfornati. La superficie deve rimanere piuttosto chiara.


Il fondo dei biscotti invece diventa un po' più scuro (foto 2).

Dopo averli sfornati si attendono un paio di minuti, poi vanno  adagiati su una grata dove devono rafreddare per evitare che la cottura vada avanti.


Per la decorazione dei biscotti con ghiaccia reale realizzarò a breve un nuovo post, per ora mi limito a precisare che la glassa per la decorazione dei biscotti deve essere abbastanza consistente, un po' di più della ricetta che trovate qui, meglio se si unisce un po' di cremor tartaro che agevola il processo di solidificazione.

Peperoncini rossi tondi ripieni di tonno


peperoncini rossi tondi ripieni di tonno


Oggi finalmente trovo il tempo di rimettere mano al mio blog dopo tante settimane di assenza. Ho tante ricette "pronte nel cassetto" e tante foto scattate negli utlimi mesi, una alla volta cercherò di postare le più interessanti .
Voglio cominciare con i peperoncini rossi tondi piccanti ripieni di tonno che mi ha insegnato a fare la mia mamma.


Anche quest'anno l'orto dei nonni ha dato i suoi bei frutti, nonostante per un periodo sia rimasto praticamente abbandonato a se stesso e alla furia degli elementi, causa forza maggiore. 

Fra le varie produzioni sopravvissute all'incuria  e ai violenti temporali estivi, seguiti da giornate di caldo africano,  c'erano dei fantastici peperoncini rossi tondi piccanti. 
Il modo migliore per conservare la fragranza di questi peperoncini per tutto l'anno è riempirli di tonno e metterli sott'olio.

Si tratta di una ricetta semplice anche se richiede diverse fasi di preparazione e per questo è un po' lunga.

Ingredienti per 4 vasetti da 250-280 g netti


60 peperonci rossi tondi piccanti
400 g di tonno sott'olio sgocciolato
20 capperi sotto sale lavati ed asciugati
10 filetti di alici sott'olio
2 l di vino bianco
1 l di aceto di vino bianco

4 vasetti di vetro da circa 400 ml lavati e sterilizzati
1 l di olio di semi di mais


Preparazione :

La sera prima : 
lavare ed asciugare i peperoncini;
con un coltello per pulire le verdure tagliare la calotta dai peperoncini , svuotare poi ognuno di questi  dai semi facendo attenzioe a non romperne la buccia;
mettere a bollire vino ed aceto in una capiente pentola ;
quando bolle tuffarvi i peperoncini e lessarli per 5 minuti;
scolare e metterli ad asciugare capovolti su carta da cucina assorbente, lasciandoli cosi per qualche ora, meglio se per un'intera notte.

peperoncini rossi tondi piccanti


Preparazione del ripieno:
Aprire e sgocciolare il tonno, sminuzzarlo con una forchetta e metterlo in una ciotola. Tritare assieme capperi e acciughe e unirli al tonno. Amalgamare bene il tutto.

ripieno per peperoncini rossi piccanti


Riempire ogni peperoncino con questo composto utilizzando un cucchiaino per lavorare meglio. Sistemarli in un vasetto con la parte aperta rivolta verso l'alto, in modo che il ripieno non fuoroesca e cercando di ridurre al minimo lo spazio tra un peperoncino e l'altro per evitare che si formino bolle d'aria.

peperoncini rossi tondi ripieni di tonno


Riempire i vasetti con olio di semi fino quasi all'orlo e tapparli.
Conservare in luogo fresco e asciutto, preferibilmente al buio. l'ideale è tenerli in frigo. Potete conservarli così chiusi per diversi mesi.

Visto che questo tipo di preparazione non prevede una ulteriore sterilizzazione dopo l'invasamento è bene fare molta attenzione all'igiene delle mani, degli strumenti e dell'ambiente in cui vengono prodotti per ridurre al minimo i rischi di intossicazioni alimentari.


Ti piace il mio blog? Votalo su net-parade ! clicca sul banner sotto!

siti web

Trovi le mie ricette su gustosaricerca

Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette

Il bloggatore

Petitchef

Ricette di cucina

Riconoscimento Net-parade

sito web

Net parade

indicizzazione nei motori di ricerca

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza
piccole soddisfazioni

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza
Grazie!!

Contest "Sulemaniche"

Contest "Sulemaniche"
Sono arrivata tra i finalisti !!