Cerca nel blog

Traduci - seleziona lingua

Pane biologico con lievito madre . . . . che sa veramente di pane!!


pane biologico con lievito madre


Questa ricetta  rappresenta per me un vero e proprio comfort food, anche per i miei figli suppongo,  perché mangiandolo mi hanno detto : " questo sì mamma che sa veramente di pane!" - e poi hanno aggiunto -  " devi farlo sempre così ! ".
In effetti dovete provarlo per rendervi conto della differenza.

A dire il vero qualsiasi pane appena sfornato mi piace tanto, anche quello fatto in  due o tre ore con l'apposita macchinetta, perché è bellissimo avviare il programma, uscire a fare delle commissioni e tornare trovando la casa pervasa da un buonissimo profumo di pane appena sfornato.

Per otteneree un risultato ottimale accanto a tanto amore e una buona dose di pazienza dovrete procurarvi prodotti di primissima scelta come le  farine biologiche macinate a pietra e  la pasta madre o pasta acida .

Quest'ultima si può auto-produrre, ma in mancanza del tempo e la pazienza necessari per  realizzarla potete procurarvela acquistandola presso le panetterie o forni tradizionali.

Se volete cimentarvi nella sua preparazione trovate il mio metodo qui.

Pane biologico con lievito madre

per una pagnotta di circa 1 kg



Ingredienti :


250 g di pasta madre 
rinfrescata la sera precedente e tenuta in frigo
250 g di farina tipo 2 biologica macinata a pietra
200 g di farina 0 manitoba bio

50 g di farina di farro e grano saraceno (facoltativa se non ne avete aumentate di 50 g la manitoba)
1 cucchiaio di miele o malto d'orzo per la ricetta vegan
2 cucchiai di olio e. v. di oliva
2 cucchiaini ( non troppo colmi) di sale
270 ml circa di acqua a temperatura ambiente 

Preparazione


Come ho detto, la sera prima di avviare l'impasto, bisogna rinfrescare il lievito e rimetterlo in frigo.

Il mattino dopo inserire in una planetaria o nel cestello della mdp tutti gli ingredienti e avviare il programma impasto oppure impastare energicamente a mano per 10 minuti.

Se necessario aggiungere qualche cucchiaino d'acqua . . . dipende dall'umidità dell'aria, delle farine e del lievito che state usando.

Trascorse circa 2 ore dal primo impasto  trasferire  il pane su una placca da forno leggermente unta dandogli la forma di una pagnotta tonda o di un filone e praticare tre incisioni oblique sulla sua superficie. 

Lasciarlo lievitare almeno altre 5-6 ore, meglio se fino a sera,  inserendo la teglia nel forno spento.
Quando la pagnotta avrà raddoppiato il suo volume cuocere in forno già caldo a 200°c per  10 minuti tenendolo nella parte bassa del forno.

Spostare poi la teglia nella parte centrale e abbassare la temperatura a 190°c proseguendo la cottura per altri 15-20 minuti, finchè la pagnotta sarà ben dorata.
Io metto sul fondo del forno una ciotolina di acqua per non far seccare troppo il pane.

L'ideale sarebbe cucinarlo nel forno a legna.




Nessun commento:

Posta un commento

Se ti fa piacere lascia un commento!
Commenti anonimi non verranno pubblicati .
( Anonymous comments will not be published )
Flavia.

Ti piace il mio blog? Votalo su net-parade ! clicca sul banner sotto!

siti web

Trovi le mie ricette su gustosaricerca

Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette

Il bloggatore

Petitchef

Ricette di cucina

Riconoscimento Net-parade

sito web

Net parade

indicizzazione nei motori di ricerca

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza
piccole soddisfazioni

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza
Grazie!!

Contest "Sulemaniche"

Contest "Sulemaniche"
Sono arrivata tra i finalisti !!