Cerca nel blog

Traduci - seleziona lingua

La tipica ribollita toscana.





Uno dei primi piatti che ho imparato ad apprezzare in Toscana è stata "la ribollita" perché ancora prima di averla assaggiata aveva  catturato la mia attenzione.

Si compone per la maggior parte di alcuni dei miei cibi preferiti : le verdure, il pane e i legumi.
Quando l'ho mangiatala prima volta mi ha letteralmente conquistata, quell'insieme di sapori mi ha ricordato  un piatto del tutto simile che mia nonna mi preparava quando ero bambina e che amavo tanto, la "minestra di pane".

La ribollita è un piatto tipico toscano a base di fagioli (meglio se cannellini), cavolo nero e verza, ideale sarebbe cucinarla in un tegame di terracotta, ma va bene anche una pentola antiaderente.

Il pane perfetto per la ribollita è quello toscano, cioè senza sale che di solito è venduto in pagnotte, ormai si trova in molti supermercati e forni.In alternativa potete usare qualsiasi tipo di pane tagliato a fette.
Se vi piacciono le zuppe e le minestre la adorerete. In questo periodo dell'anno è un vero e proprio comfort food.

Non lasciatevi impressionare dalla spiegazione che è piuttosto lunga in realtà dopo aver lavato e affettato le verdure, cotto i fagioli ,il più è fatto. 
Se volete fare prima potete usare dei fagioli già pronti in scatola e dei pomodori pelati : spesso faccio anche io così ed il risultato è comunque ottimo.

La ribollita

Ingredienti per 4 persone:
250 g cannellini secchi
100 g cavolo nero
100 g verza ( o bieta)
2 gambi di sedano 
2 carote 
una cipolla piccola
200 g pomodori maturi
1/2  porro
1 spicchio d'aglio
40 ml olio d'oliva
300 g pane raffermo tagliato a fette
timo
1 cucchiaio di sale grosso 
sale fino  q.b.
pepe q.b.
olio extra vergine d'oliva q.b. per completare

Preparazione:
Fagioli secchi e pomodori freschi necessitano di apposite preparazioni con tempi propri. Mentre se scegliamo di usare cannellini in barattolo e pomodori pelati la preparazione risulta più veloce e meno laboriosa. 

I fagioli : vanno tenuti a bagno nell'acqua fredda per 12 ore. 
Poi si mettono in un tegame con abbondante acqua fredda si aggiunge l'aglio con la buccia, una carota sbucciata, un gambo di sedano e timo e si portano ad ebollizione. 
Quando comincia a bollire si abbassa la fiamma e si lascia andare per circa 1 h. 
Un quarto d'ora prima della fine della cottura unire il sale grosso. Scolare i fagioli e tenere il brodo di cottura.

Le verdure : pelare i pomodori e spezzettarli, tritare una cipolla, lavare e tagliare a listarelle il cavolo e la verza, tagliare a rondelle il porro e a tocchetti un gambo di sedano e una carota .
In un tegame far rosolare la cipolla in 40 ml di olio d'oliva e aggiungere sedano, carota e porro. 
Dopo dieci minuti di cottura mettere il cavolo la verza e i pomodori e cuocere altri cinque minuti. 
Salare e pepare.

Prendere metà dei cannellini passarli al passa verdure e aggiungerli al loro brodo di cottura, unirli al resto delle verdure coprire e cuocere a fuoco dolce per circa un'ora. 
Solo dopo un'ora aggiungere i fagioli rimasti interi e cuocere per altri dieci minuti.
In una teglia distribuire strati di zuppa a fette di pane insaporendo ogni strato con pepe e olio. 
A questo punto si può fare un ulteriore passaggio di gratinatura in forno, ma è facoltativo.
Lasciar riposare qualche minuto e servire in ciotoline monoporzione.





Lasagna con zucca e ricotta







Per il pranzo di oggi, domenica , ho preparato questa lasagna vegetariana, più leggera della lasagna classica al ragù, dal sapore delicato ma gustoso. 

Al posto del solito ragù ho utilizzato una farcitura di zucca e ricotta 
Appartenente alla famiglia delle  cucurbitacee, la zucca è comunemente usata nelle cucine di molti paesi del mondo. . Oltre alla polpa , se ne mangiano anche i semi, opportunamente salati. 
E' versatile e si presta a numerose ricette , viene cucinata nei modi più disparati :  al forno, al vapore, stufata , lessa.
Zucca: proprietà ed impieghi della Zucca
Importante ricordare che la zucca,  ortaggio dolce e gustoso, è un alimento  poco calorico e povero di zuccheri, quindi adatta anche alle diete dei diabetici. 

Per questa ricetta potete farla appassire in forno tagliata a tocchetti per circa mezz'ora oppure stufarla in un tegame assieme a del porro che ne esalta il sapore.

Lasagna con zucca e ricotta

ingredienti per 4 persone
12 sfoglie di pasta all'uovo per lasagne
1 kg di zucca tipo violina o napoletana
1 porro
700 g di ricotta fresca vaccina
100 g di parmigiano reggiano grattugiato
3 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
sale pepe e noce moscata q.b.
500 ml di besciamella

Preparazione
Pelate la zucca e tagliatela a tocchetti.
Lavate il porro, privatelo delle foglie esterne e del ciuffo verde più duro. Tagliatelo a rondelle.
Fate scaldare 2 - 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva e unite  il porro in un tegame antiaderente.
Lasciate appassire un pochino il porro e unite i dadini di zucca. Fate cuocere per 20 minuti mescolando di tanto in tanto per evitare che attacchi. Se asciuga troppo unite un paio di cucchiai di acqua tiepida durante la cottura.
Quando la zucca sarà cotta fatela intiepidire e schiacciate la polpa con i rebbi di una forchetta. Aggiungete alla polpa di zucca la ricotta e 80 g di parmigiano, salate pepate e aggiungete un po ' di noce moscata a vostro piacere.
Disponete sul fondo di una teglia qualche cucchiaio di besciamella e poi una la sfoglia di pasta all'uovo, alternate strati di sfoglia a strati di composto a base di zucca e ricotta ai quali potete aggiungere un paio di cucchiai di besciamella. Completate con uno strato di composto e della besciamella.
Infornate per circa 20 minuti. Completate facendo gratinare azionando il grill per qualche minuto a fine cottura.



Come realizzare facilmente bellissimi biscotti di frolla decorati.

conetti di carta forno con ghiaccia reale colorata
Per festeggiare degnamente la simpatica vecchietta che la notte del 6 gennaio di ogni anno sfreccia nei cieli di tutto il mondo a cavallo della sua scopa ho preparato dei biscottini di frolla decorati a forma di vecchie calzette rattoppate.

Si tratta di semplici biscotti di frolla da decorare che si preparano con estrema facilità.
Potete trovare la mia ricetta ideale di biscotti di frolla perfetti per essere decorati seguendo questo link del mio blog.

Vi raccomando di non cuocere eccessivamente i biscotti che altrimenti rimangono troppo duri e di non mettere troppo burro nell'impasto perché i biscotti di frolla che si prestano meglio ad essere decorati sono quelli con impasto non troppo ricco di grassi, questi ultimi infatti trasuderebbero rovinando la glassa con cui li andrete a decorare.

Preparate poi dei conetti di carta da forno riempiti con ghiaccia reale di vari colori e liberate la vostra fantasia.

Di seguito trovate il procedimento passo passo da seguire per preparare un perfetto conetto di carta forno .

Conetti di carta da forno


occorrente 

carta forno

riga

matita

spillatrice

forbici

Tutorial passo passo  


Ritagliate un quadrato di carta da forno e tracciatene la diagonale, tagliatelo in due triangoli seguendo la diagonale.

Segnate gli angoli con le lettere A e B sul lato lungo e C sul lato corto, poi sovrapponete il lato contrassegnato con la lettera A al lato C e fate altrettanto con il lato B. (Figura 1)


come fare un conetto di carta forno - figura 1 -
Controllate che la punta del conetto sia ben chiusa. (Figura 2)


come fare un conetto di carta forno  - figura 2  -




 Sempre facendo attenzione che la punta sia ben chiusa,  spillate  gli angoli sovrapposti affinché rimanga chiuso. (Figura 3)


come fare un conetto di carta forno - (Figura 4)






Vi assicuro che la spiegazione è più complessa di quanto sia poi realizzarli veramente.

Una volta riempiti i conetti di glassa o cioccolato fuso potrete divertirvi a decorare i dolci seguendo la vostra fantasia.








biscotti decorati con ghiaccia reale (Figura 6)
Per decorare i biscotti con colori diversi vi suggerisco innanzitutto di tracciare i bordi dei disegni, farli asciugare un po' e poi completare con la glassa di riempimento. (Figura 5 e 6)



biscotti decorati con ghiaccia reale (Figura 5)

















La ghiaccia reale per decorare i biscotti  


La ghiaccia reale è un composto di albume e zucchero a velo molto usato in pasticceria per la decorazione di torte, pasticcini e biscotti. 
E' facile da realizzare e indurisce all'aria. 
Volendo si può colorare con coloranti alimentari in gel o in polvere.

Un importante accorgimento da prendere è di tirare fuori dal frigo l'albume, aggiungervi il succo di limone e lasciarlo a temperatura ambiente almeno un'ora prima di utilizzarlo.(sempre ché non siamo in agosto con 40 gradi all'ombra, allora basta anche meno).
Se avete timori per la salute nell'utilizzare uova crude( un minimo rischio c'è sempre ), in commercio si trovano dei brick con albume pastorizzato: per questa dose dovete pesarne 30 g.

Ingredienti:
1 albume 
2/3 gocce di succo di limone
130 gr di zucchero a velo
la punta di un cucchiaino di cremor tartaro
coloranti alimentari a piacere

Procedimento:
Iniziare a montare l'albume a neve e poi riducendo la velocità del mixer aggiungere lo zucchero a velo setacciato(un cucchiaio per volta).
La ghiaccia per decorare i biscotti è un po' più liquida di quella che si usa in pasticceria per decorare torte e fare ad esempio fiori di zucchero.

Una volta pronta dividetela in tante ciotoline quanti saranno i colori che vorrete realizzare, coloratela e inseritela nei conetti di carta forno ai quali dovrete tagliare un pezzettino di punta per permettere la fuoriuscita della glassa.

Attenzione al pezzetto di carta forno che rimuovete dalla punta dei conetti, buttatelo subito in pattumiera prima che finisca nelle decorazioni dei vostri dolci ;)




Dreikönigskuchen - Torta dei tre re


Torta dei tre re o Dreikönigskuchen



Negli anni passati ho già proposto alcuni dolci tipici della Befana sul mio blog, come ad esempio i befanini ed il carbone dolce , oggi vi voglio raccontare di una tradizione d'oltralpe che ho scoperto qualche anno fa e mi ha molto incuriosita.

Ho vissuto per quasi un decennio al confine con la Svizzera, precisamente con il Canton Ticino, la parte della Svizzera Italiana , ed in quelle zone il sei Gennaio si aspetta l'arrivo dei Re Magi quindi la festività prende una direzione di impronta più cattolica rispetto alla Befana, che invece è un personaggio della tradizione  laica.

In Svizzera il 6 gennaio la tradizione culinaria vuole che si mangi la Dreikönigskuchen che letteralmente significa torta dei tre re.
Si tratta di un dolce simile al panbrioches a forma di fiore che piace moltissimo a grandi e piccini.

Nel periodo dell' Epifania in questo Paese si consumano centinaia di migliaia di Dreikönigskuchen.

La tradizione vuole, inoltre, che all'interno di uno dei panini di cui si compone il fiore si trovi un oggetto duro e resistente al calore (come ad esempio una mandorla o una nocciola intera) e che  chi lo trova è destinato a diventare Re (o Regina) per un giorno e a indossare una coroncina, quindi questo dolce per i bambini rappresenta anche un simpatico gioco da fare con tutta la famiglia.

Devo dire che oltre ad essere una tradizione che si tramanda da secoli la torta dei tre re è un dolce molto buono, ottimo da consumare a colazione o merenda e che per la semplicità dei suoi ingredienti si può facilmente preparare in casa.

Rispetto alla versione originale ho voluto realizzare una versione tutta mia mettendo gocce di cioccolato al posto dell'uvetta e buccia di arancia al posto della buccia di limone .


Dreikönigskuchen o Torta dei tre re


ingredienti

500 g di farina 0 
60 g di burro ammorbidito
4 cucchiai di zucchero di canna
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito di birra disidratato o 1/2 cubetto fresco
1 uovo grande
300 ml di latte
buccia di arancia bio grattugiata
70 g di gocce di cioccolato
1 mandorla o una nocciola sgusciata

confettini colorati o mandorle a lamelle per completare
1 uovo per spennellare la superficie

Preparazione


Se avete una macchina del pane ho una impastatrice potete inserire e lavorate tutti gli ingredienti insieme e porli a lievitare fino al raddoppio del volume in una ciotola al riparo da correnti d'aria, altrimenti dopo aver mescolato gli ingredienti secchi fra loro potete aggiungere il resto e lavorare bene a mano per almeno 10 minuti. 
Se vi sembra troppo molle e appiccicoso potete aggiungere un po' di farina.

impasto raddoppiato di volume torta dei tre re


Dopo che l'impasto avrà raddoppiato il suo volume formate una pallina di circa 80 g e ponetela al centro di una teglia rotonda coperta di carta forno, formate altre 7 palline un po' più piccole da disporre intorno a mo' di corolla lasciandole leggermente di stanziate fra di loro, in una di esse inserite la mandorla o nocciola, chi la trova sarà re o regina per un giorno ;)



Torta dei tre re prima della cottura 1
Torta dei tre re prima della cottura 2






















Vi potrebbe avanzare dell'impasto, a me è successo, preparate panini da cucinare a parte. 

Lasciate lievitare altri 30 minuti e spennellare con uovo leggermente sbattuto e cospargete la superficie di confettini colorati o  di mandorle a lamelle.

Cuocere in fono a 190 °c per  circa 20 minuti. Ricordate che ogni forno ha i suoi tempi quindi il tempo di cottura è indicativo. Dovrà diventare dorato .

La vostra corona dei tre re è pronta per essere consumata gustata con tutta la famiglia.
7 palline di dimensioni uguali fra loro e una un po' più grande che sarà il centro del fiore.






Con questa ho partecipato e vinto il contest di  Molino Chiavazza 



Ti piace il mio blog? Votalo su net-parade ! clicca sul banner sotto!

siti web

Trovi le mie ricette su gustosaricerca

Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette

Il bloggatore

Petitchef

Ricette di cucina

Riconoscimento Net-parade

sito web

Net parade

indicizzazione nei motori di ricerca

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza
piccole soddisfazioni

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza
Grazie!!

Contest "Sulemaniche"

Contest "Sulemaniche"
Sono arrivata tra i finalisti !!