Cerca nel blog

Traduci - seleziona lingua

La pasta frolla e la mezza-frolla. Come renderle più friabili o più croccanti.



2 anni di blog !!!




A due anni dall'inizio di questa avventura del blog sono felicissima dei progressi e dei risultati raggiunti .
Solo per citare qualche numero circa 150.000 visualizzazioni di pagine, 190 post pubblicati e svariate centinaia di commenti . . . . ancora non ci credo !! Grazie !!!

Mai avrei pensato di poter dare, ma soprattutto di ricevere tanto : ringrazio i parenti ed amici che sono stati fin dall'inizio i miei primi sostenitori ( e continuano ad esserlo); ringrazio tutte le persone che passano di qui e leggono i miei post e ringrazio anche chi mi aiuta a migliorarlo criticando costruttivamente ...... è una bella avventura e spero di continuare a viverla con tutti voi.

Ho deciso di fare un post con la ricetta che uso di solito per la pasta frolla e la mezza frolla perchè gli impasti base sono i fondamentali della pasticceria.


frollini bicolore

La pasta frolla.

In base al metodo adottato per prepararla e agli ingredienti scelti si possono ottenere infinite variazioni di questa pasta base della pasticceria.
Ci sono diversi metodi per preparare la pasta frolla :

- la frolla con metodo classico
- la frolla con metodo sabbiato
- la frolla con metodo montato

La frolla tradizionale si ottiene lavorando zucchero e burro e unendo successivamente le uova un po' per volta per finire con aromi e farina.

La frolla con metodo sabbiato consiste nel lavorare innanzitutto il burro con la farina e poi unire zucchero e uova.
Con questo metodo si ottiene una frolla molto friabile. 

La frolla montata invece si ottiene lavorando e montando pian piano  il burro a pomata con lo zucchero a velo ai quali poi si aggiungono le uova leggermente sbattute e a temperatura ambiente per finire con la farina. Questo tipo di frolla è perfetta per essere lavorata con il sca à poche per realizzare frollini e pasticcini.

Mentre la frolla classica e quella sabbiata devono necessariametne riposare in frigo prima della realizzazione del prodotto finale, la frolla montata va fatta riposare solo dopo averle dato la forma desiderata, per permettere alla pasta di mantenere la forma data stabilizzando la temperatura del burro.

Nella frolla le dosi di zucchero e burro possono essere variate per variarne la consistenza :

più burro da più friabilità, mentre più zucchero da più croccantezza.

La cottura è fondamentale e per renderla più uniforme in genere si usa ungere la teglia di burro che conduce il calore rendendo la cottura più uniforme.

Ingredienti per la pasta frolla

300 g di farina 00
150 g di zucchero
150 g di burro
2 tuorli
1 uovo
un pizzico di sale
aroma di vanillina o buccia di limone
un pizzico di lieito per dolci

Come detto sopra si può procede nella realizzazione con uno dei tre metodi : classico, sabbiatura o montata.
crostata ricotta e cioccolato

La pasta mezza frolla.


Accanto alla pasta frolla così buona ma così ricca di grassi si può ottenere un impasto altrettanto buono, pur se meno burroso. 
Si tratta della pasta mezza frolla.
Io la uso spesso ed è ottima per preparare biscotti e crostate e per tutti gli scopi della frolla classica.

La pasta mezza frolla.


Ingredienti :
300 gr di farina
100 gr di burro
120 gr di zucchero
1 uovo
buccia grattata di un limone o vanillina per aromatizzare
un pizzico di sale
se necessario, qualche cucchiaio di latte
1 bustina di lievito per dolci (il lievito è facoltativo e serve a rendere l'impasto più gonfio e morbido).

Preparazione:
Si prepara come la frolla normale e quindi si può procedere con metodo classico, sabbiato o montato.
Mescolare burro a pezzetti e farina aggiungere lo zucchero, l'uovo, l'aroma buccia di limone o vanillina e il pizzico di sale. Unire infine farina e lievito e lavorare velocemente per copmattare il tutto. Probabilmente sarà necessario qualche cucchiaio di latte perchè ci sono meno burro e uova della frolla normale e quindi meno liquidi e grassi per amalgamare l'impasto.

Si lascia riposare in frigo per almeno mezz'ora.
Meglio se pressata fra due fogli di carta forno in modo da raffreddare in  fretta ed uniformemente.

Si può utilizzare per biscotti e crostate,va cucinata a 180°c per circa 30-35 minuti .


2 commenti:

  1. grazie per i consigli. io cercavo la mazza frolla per timballi salati. Livio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passato di qui, spero che i miei consigli ti torneranno utili.

      Elimina

Se ti fa piacere lascia un commento!
Commenti anonimi non verranno pubblicati .
( Anonymous comments will not be published )
Flavia.

Ti piace il mio blog? Votalo su net-parade ! clicca sul banner sotto!

siti web

Trovi le mie ricette su gustosaricerca

Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette

Il bloggatore

Petitchef

Ricette di cucina

Riconoscimento Net-parade

sito web

Net parade

indicizzazione nei motori di ricerca

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza

Ho vinto il contest #befanagolosa di Molino Chiavazza
piccole soddisfazioni

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza

Ho vinto il Contest Molino Chiavazza
Grazie!!

Contest "Sulemaniche"

Contest "Sulemaniche"
Sono arrivata tra i finalisti !!